• Hair dresser Internazionale a Milano

    Servizi professionali per cura e per styling dei capelli


    «Non mangiare ma vai dal parrucchiere bravo!», dicevano le nonne. Almeno quelle che, scendendo dal letto, stendevo un velo di rossetto sulle labbra. Il “parrucchiere bravo” e hairdresser internazionale a Milano è Armano Gambino. Crocevia di stili e culture, nato in Germania da genitori italiani, ha vissuto a Londra, discepolo di Vidal Sasson, e non ha disdegnato Parigi, dove per lavoro (e per la Ville Lumiere) ancora oggi ritorna nel corso delle settimane della moda (Carine Roitfeld, ex direttore di Vogue Paris, non potrebbe sopportare la sua assenza). Il risultato dei suoi studi e dei suoi viaggi è un lavoro attento, minuzioso ai limiti del sillogismo. Armano a volte impiega anche un’ora per un taglio.

    Guarda la testa, l’espressione, lo sguardo, modula i volumi sulle linee di ogni singolo viso. Dal suo spazio, un arioso open space al primo piano di via Senato 43, non esce una testa uguale a un'altra. Mai.

    «Perché non esiste un viso, un personale, uno sguardo, uguale all’altro», spiega lui con quel sorriso che cela un pizzico di timidezza. Ancora oggi a fronte di 20 anni di carriera. Armano prosegue: «E, soprattutto, non esiste un modo di sentire uguale ad un altro».

    Eh già, perché dal parrucchiere mica si va per un taglio, un colore, una piega... dal parrucchiere si va per ricevere un’emozione. Un colpo al cuore. Avete presente quelle che “tagliamo tutto”? E quelle altre del “Voglio i riccioli d’oro”? E ancora “Ho sempre sognato di essere rossa, mora, platino, di avere la frangia, il ciuffo, la cresta blu”? Armano non si scompone (è quell’angolo teutonico che gli resta nonostante la lunga permanenza a Milano). E soprattutto, realizza un desiderio, grande o piccolo che sia, senza l’incubo del pentimento (eh già, perché i capelli ricrescono pure, ma piano, però). «Vai da quel parrucchiere snob?», l’invidia della vicina di casa è, di solito, la riprova ultima e definitiva della sua eccezionalità (ma non è che Armano attraverso le sue teste intende far schiattare definitivamente la buona borghesia presente, più o meno, a ogni latitudine?). Inutile dire che da lui vanno attrici, giornaliste, stilisti, muse dei suddetti, top manager, anche uomini (e qualche volta anche carini), ma soprattutto ragazze, di ogni età, che hanno voglia di rinascere. E che succeda due volte alla settimana, una volta al mese, o due volte l’anno, non conta. Comunque, da Armano, hair dresser internazionale a Milano, si torna. Sempre.

    Per avere maggiori informazioni sui nostri servizi professionali per la cura e per lo styling dei capelli, contattaci al telefono allo 02 7602 4672. L'atelier di Armano Gambino si trova in via Senato 13 a Milano.